Strade di Federico II

itinerario alla scoperta dei luoghi federiciani

Indice itinerari provati per voi

Alla scoperta dei luoghi federiciani

Un itinerario che prevede un tour della durata di 4 giorni, con circa 188 km complessivi da percorrere passando da Torremaggiore, Apricena, Vieste, Monte Sant’Angelo fino ad arrivare a Manfredonia.

Torremaggiore, l’antica Fiorentino di Puglia, la cittadina scomparsa, arroccata sopra un colle, che con le sue singolari torri merlate s’impone all’attenzione del visitatore. La storia di Torremaggiore è legata a quella del borgo medievale di Castel Fiorentino, i cui ruderi si trovano a 10 km dall’abitato presso la strada provinciale San Severo-Castelnuovo della Daunia. Castel Fiorentino è passato alla storia perchè ha accolto l’imperatore Federico II, deceduto nella sua domus il 13 dicembre 1250. La città fù colpita da un devastante terremoto nel 1627 che la rase quasi completamente al suolo. Da visitare il Parco archeologico di Castel Fiornetino, Stele a Federico II, Castello Ducale.

Apricena, Il nome Apricena deriverebbe da una battuta di caccia al cinghiale e successiva cena: ‘Apri coena’, in latino significa cena di cinghiale ed è evidente il richiamo nel gonfalone della città, dove è raffigurato un cinghiale trafitto da una freccia. Da visitare, Parco archeologico di Castel Pagano, Mediateca Federiciana, Palazzo Baronale, Museo Archeologico.

strade-federiciane

Vieste, “la perla del Gargano” da visitare Castello svevo, Cattedrale, Borgo medievale, Grotte e Spiagge.

Monte Sant’Angelo, la città sacra del Gargano, è uno dei siti più antichi e conosciuti della cristianità.  Da vedere, Santuario di S. Michele Arcangelo, Croce di Federico II, Castello Normanno Svevo Aragonese, Abazia di S. Maria di Pulsano, Chiesa di S. Maria Maggiore.

Manfredonia, porta del Gargano. Deve il nome al suo fondatore, Re Manfredi figlio prediletto di Federico II di Svevia, che la edificò a poca distanza dall’antica Siponto, rasa al suolo e divenuta un’immensa palude a seguito di un terribile terremoto del 1223. “Biondo, bello e di gentile aspetto” era Re Manfredi. Da visitare, Castello Svevo Angioino, Museo Nazionale, Abbazia di San Leonardo, Tempio di S. Maria di Siponto, Porto Turistico

Salva